WEB-MAILWEB-MAIL 2
Ricerca personalizzata
Clienti
Prossimi appuntamenti sportivi
Pubblicità

Condividi Bookmark and Share


Thumbnail Screenshots by Thumbshots

Notizie sportive 

A De Megni il podio di Silverstone sfugge per solo un secondo

Nella seconda gara stagionale del Trofeo Maserati, disputata a Silvestone su pista bagnata, un solo secondo ha diviso Andrea De Megni dal primo meritato podio in carriera: il gentleman driver veronese, partito dalla quinta posizione in griglia, riesce con una accorta strategia ed un ritmo di gara molto sostenuto a conquistare la terza posizione dopo il pit stop obbligatorio, precedendo Fabris, Andolfato, Bartocci, Straw e Oddi.
Inizia così un duello corretto ed emozionante con Fabris che riesce a superare De Megni nelle battute finali. Il tentativo di recupero del pilota veronese è però interrotto a causa dell’uscita di pista della top model inglese Jodie Kidd, che aveva sostituito Jean Coulomb sulla vettura ospite della Maserati West Europe, nel corso del 17° giro.
Data l'impossibilità di rimuovere la vettura rimasta ferma al centro del rettifilo del traguardo, la direzione gara decide di esporre bandiera rossa interrompendo così la corsa prima del termine naturale. De Megni conclude dunque in quarta posizione a solo un secondo di distacco da Fabris.
La classifica generale del Trofeo vede sempre al comando Cerrai (45 punti) che allunga su Fabris (36), mentre De Megni guadagna una posizione portandosi al terzo posto con 26 punti.

Andrea De Megni
“Èstata un fine settimana emozionante e…bagnato! Sabato la pista era allagata in molti punti ed era veramente facile finire in acquaplaning. La pioggia tuttavia mi piace e avere disputato le qualifiche in quelle condizioni non mi ha causato problemi, anzi ha messo in evidenza le mie doti di guida sul bagnato.
La domenica invece la pista si è presentata inizialmente bagnata, ma nel corso della gara è andata asciugandosi. La corsa è stata bella ma difficile perché la pista è diventata molto scivolosa. Sul finire, con pista umida, non sono riuscito a trovare il giusto feeling con il tracciato: in quelle condizioni è necessaria una guida più cattiva e decisa che ancora non è del tutto nel mio bagaglio di pilota.
Non ho quindi potuto resistere all’attacco di Fabris che ha saputo interpretare meglio le condizioni della pista in quel momento. Ciò nonostante ritengo di avere fatto un bel lavoro: sto dimostrando di essere sul alti livelli sia in qualifica che in gara,. La prossima gara si disputa a Brno, su una pista che non conosco, dove spero di riconfermarmi ad alti livelli.”
Notizia di luned́ 8 maggio 2006


Vai all'elenco notizie sportive


Torna alla homepage Cerca nel sito Scrivi una mail Portfolio clienti | Appuntamenti | Aziende | Casa | Comuni | Lavoro | Rubriche | Sport | Info_Utili | No_Profit | Pubblicità
Ultimo aggiornamento 05.01.19 :: :: Admin
Copyright 2000/2019 GRIFO.ORG Srl - Tutti i diritti riservati
Siti partner noleggio autogru e piattaforme aeree | boxercentonara | allevamento cani golden retriever | cuccioli cani labrador | cuccioli cani maltesi | cani shihtzu | castellobasket.it | cristoferi | esserbella | gamaweb.it | arredo giardini | abbigliamento e accessori sport | accessori e assistenza camper Bologna | biglietto da visita digitale | virtusimola.com