WEB-MAILWEB-MAIL 2
Ricerca personalizzata
Clienti
Prossimi appuntamenti sportivi
Pubblicità

Condividi Bookmark and Share


Thumbnail Screenshots by Thumbshots

Notizie sportive 

D: 2 giornata di ritorno

Pallavolo maschile, serie D, Seconda giornata di ritorno, Ondulato Imolese contro Pall.CastelBolognese

Chi ha assistito a questa partita non può che essere uscito soddisfatto dal palazzetto! Normalmente, in scontri di questo tipo, sono i nervi tesi e l'importanza dei punti in palio ad avere il sopravvento sul bel gioco e sullo spettacolo: in questo caso, invece, le due squadre hanno dato vita ad un incontro emozionante, dove si è giocata una pallavolo costantemente di alto livello e dove l'agonismo non è mai sfociato in eccessivo nervosismo, come invece successe nella concitatissima partita d'andata.
I due sestetti si conoscono ormai molto bene: Imola sa perfettamente che tutto il gioco del CastelBolognese passa attraverso le forti mani dell'opposto Stoppa; e sa anche che per limitarlo, oltre ad un muro efficace, deve essere attentissima nel fondamentale della difesa ed aggressiva in tutti i contrattacchi a sua disposizione.
Donati si affida all'esperienza dei suoi giocatori, schierando in campo i giovani Bertoni, palleggiatore ed ex di turno col dente avvelenato, e Tartaglione in banda, accanto all'ossatura "storica" della squadra: capitan Brini l'altra banda, Lelli e Folli la coppia di centrali, Poloni opposto.
L'arbitro non fa in tempo a fischiare l'inizio che Imola prende in mano il gioco: battuta efficace, muro a toccare qualsiasi pallone, difesa attentissima e contrattacchi che non lasciano speranze agli avversari. Si parte da un distacco in favore dei padroni di casa di tre punti, si arriva alla fine del set col punteggio di 25-16!
Secondo set in cui, con un CastelBolognese che non è certo squadra in vena di mollare la partita, si vede l'Ondulato che aumenta addirittura in efficacia ed intensità di gioco: sempre break iniziale a distanziare gli avversari, poi amministrazione del gioco fino al 25-19 finale.
La squadra di Donati sa di potersi prendere la rivincita dopo la sconfitta dell'andata, ma non è da sola in campo: Stoppa e compagni, infatti, vogliono ribaltare la partita come successe, a parti invertite, al primo incontro. Nel terzo set hanno ragione di crederci: 19-25 il punteggio; ma Imola non è più la formazione incostante ed in preda a crisi profonde come successo in alcune partite passate: aiutata da un folto pubblico entusiasta, arriva a giocarsi ai vantaggi al quarto set, e quando l'ultimo pallone dell'opposto avversario finisce fuori è gran festa per tutti! 28-26 il set finale!
Impossibile non citare uno ad uno il sestetto imolese! Bertoni non ci sta ad essere nuovamente lo sconfitto con i suoi ex compagni di squadra e concittadini, pronti a ricordargli il risultato della partita di andata in ogni momento: dirige il gioco imolese come meglio non può e libera tutta la sua foga in potenti battute in salto e recuperi acrobatici in seconda linea; Poloni, sempre più alle prese con lavoro ed un secondo figlio in arrivo, rientra da titolare nella partita che conta e ricorda a tutti che è lui quello ad avere giocato in tutte le serie del campionato di pallavolo, A1 compresa: muri, difese e schiacciate da prima e da seconda linea a fermare ogni volta il tentativo di ritorno degli avversari possono bastare per definire la sua partita quasi perfetta; Lelli passa ultimamente più tempo dal fisioterapista per la schiena che in palestra: pensando ai suoi muri vincenti a ripetizione, sia sugli attaccanti di banda che sugli attacchi dal centro, probabilmente ai suoi avversari non è parso vero che non fosse troppo in forma; stesso discorso per Folli: ha passato un mese in infermeria, nelle ultime partite gioca da libero per non perdere confidenza col pallone, ma al momento di dare il suo contributo dice "presente" al suo allenatore e stoppa la strada agli avversari con i suoi soliti muri e con le sue battute incisive; Tartaglione dimostra di non essere poi così tanto il novellino della squadra: si carica di responsabilità ricevendo ed attaccando palloni che pesano tanto alla fine di tutti i set, dimostra personalità e carattere che forse gli erano un po' mancate in qualche incontro precedente e quando c'è da murare i forti attaccanti avversari è uno dei più presenti a finire sul tabellino dello score; Brini passa i primi due set a raccogliere qualsiasi pallone in difesa, dalle bordate ai pallonetti della disperazione degli avversari, poi decide che è il momento di esaltare sé ed il pubblico, iniziando a scardinare il forte muro avversario e diventando il bersaglio della panchina del CastelBolognese: da quando iniziano a beccarlo su ogni pallone il capitano va segno ogni volta e con sempre maggiore potenza, vincendo la pressione degli avversari che come al solito, invece di innervosirlo, lo esalta a livelli estremi!
Oggi coach Donati ha raccolto tre punti importantissimi per la lotta alla serie C, ma il campionato è lungo e già la prossima settimana la sfida con il Comacchio presenta molte difficoltà. Se la squadra di Imola sarà quella di stasera, spietata e con un gioco sempre a tenere sotto pressione gli avversari, da ora in poi il campionato sarà sempre esaltante per la squadra dell'Ondulato!

Visita il sito ufficiale!

Notizia di sabato 8 febbraio 2003


Vai all'elenco notizie sportive


Torna alla homepage Cerca nel sito Scrivi una mail Portfolio clienti | Appuntamenti | Aziende | Casa | Comuni | Lavoro | Rubriche | Sport | Info_Utili | No_Profit | Pubblicità
Ultimo aggiornamento 06.04.20 :: :: Admin
Copyright 2000/2020 GRIFO.ORG Srl - Tutti i diritti riservati
Siti partner noleggio autogru e piattaforme aeree | boxercentonara | allevamento cani golden retriever | cuccioli cani labrador | cuccioli cani maltesi | cani shihtzu | castellobasket.it | cristoferi | esserbella | gamaweb.it | arredo giardini | abbigliamento e accessori sport | accessori e assistenza camper Bologna | biglietto da visita digitale | virtusimola.com