WEB-MAILWEB-MAIL 2
Ricerca personalizzata
Clienti

R
I
O
L
O

T
E
R
M
E

Pubblicità

-->
Condividi Bookmark and Share


Thumbnail Screenshots by Thumbshots

Riolo Terme 

Cenni storici del Comune di Riolo Terme (Ravenna)


Il comune di Riolo Terme è situato nella valle del fiume Senio, in un'amena zona collinare a monte della via Emilia, tra Imola e Faenza, a circa Km. 9 da Castelbolognese percorrendo la Statale 306.

Riolo è "Città d'acque" per eccellenza; il suo nome deriva da un modestissimo corso d'acqua (Rio Doccia) a carattere pluviale presso il quale sorse la Rocca. Per le caratteristiche di questo rio fu chiamato per molti anni Riolo Secco; solo nel 1914, per l'alto valore delle sue acque curative, assunse il nome di Riolo Bagni. Nel 1957, per l'importanza nazionale del locale Stabilimento Termale, Riolo acquistò l'attuale denominazione.

La storia di Riolo è antichissima, esso deve la propria fama soprattutto alle acque minerali, per le loro proprietà terapeutiche, valorizzate già in epoca romana, che ne fanno tuttora un importante centro di cura e soggiorno.

In coincidenza con l'ampliamento della Rocca (1388), Riolo divenne comune, esercitando un ruolo stimolante per lo sviluppo dell'economia della Vallata del Senio. I primi abitanti dei fertili terrazzi della Valle del Senio risalgono al neolitico ed anche a periodi antecedenti, fino all'età del bronzo e del ferro. I materiali archeologia rinvenuti, di epoca preistorica, sono depositati presso la "raccolta-deposito" di Riolo Terme ed al museo di Imola.

La colonizzazione romana è attestata dai resti di numerose ville e dalle maglie centuriali in parte ancora rilevabili.

La caduta dell'Impero Romano e la conseguente crisi dell'economia in Italia, immiserì gravemente e spopolò il territorio della vallata, che solo a partire dal nono secolo diede segui di ripresa soprattutto per l'attività dei frati Benedettini, insediati in alcuni monasteri lungo la Valle del Senio. Furono essi a costruire la Badia di San Pietro in Sala e a bonificare la vallata.

Durante il Medioevo la zona fu contesa dalle famiglie potenti della valle, i Sassatelli e i Vaini, ma fu anche teatro di frequenti scontri tra Faenza, Imola e Bologna.

Nel 1336 Riolo cadde in possesso dei bolognesi, che nel 1388, per rafforzare il proprio dominio, decisero di ampliare un fortilizio già esistente, nel luogo dell'attuale Rocca, attorno al quale andò sempre più sviluppandosi un popoloso borgo cinto da mura.

Sulla Rocca di Riolo dominarono anche i Visconti di Milano (1402), Alberico da Barbiano (1405), gli Alidosi (1412), i Manfredi di Faenza (1439), i Riario-Sforza (1479), il Valentino (1500). Nel 1500 la conquistò anche Cesare Borgia.

Per qualche anno una parte del territorio sulla destra del Senio appartenne aria Repubblica di Venezia, finché il papa Giulio II privò Riolo di ogni autonomia e la sottopose alla podestà imolese.

Nel 1797 Riolo passò alla Repubblica Cisalpina e, alla caduta di Napoleone Bonaparte (1815), fu incorporata nello Stato Pontificio, non più alle dipendenze di Imola ma di Ravenna, fino a passare sotto il governo Sabaudo nel 1859.

Torna alla homepage Cerca nel sito Scrivi una mail Portfolio clienti | Appuntamenti | Aziende | Casa | Comuni | Lavoro | Rubriche | Sport | Info_Utili | No_Profit | Pubblicità
Ultimo aggiornamento 21.05.14 :: :: Admin
Copyright 2000/2014 GRIFO.ORG Srl - Tutti i diritti riservati
Siti partner noleggio autogru e piattaforme aeree | noleggio barca vela grecia | boxercentonara | allevamento cani golden retriever | cuccioli cani labrador | cuccioli cani maltesi | cani shihtzu | castellobasket.it | cristoferi | esserbella | gamaweb.it | arredo giardini | manodopera agricola | abbigliamento e accessori sport | accessori e assistenza camper Bologna | selezionatrici ottiche | virtusimola.com